Novità     Privati     Soci     Territorio    

Verso l'archivio storico aziendale BTL. Raccontare e raccontarsi (anche) attraverso il patrimonio storico archivistico della banca. 

La valorizzazione degli archivi storici aziendali è una scoperta relativamente recente. Sono circa trent’anni che in Italia se ne parla con una certa continuità ma solo negli ultimi anni il tema ha assunto una importanza crescente. Ne è prova il lavoro svolto negli ultimi anni dai grandi brand italiani per valorizzare il proprio materiale storico, sia esso documentale, fotografico o iconografico; un caso su tutti merita di essere citato, quello dell’archivio Barilla (www.archiviostoricobarilla.com).


Questa nuova sensibilità nei riguardi degli archivi aziendali va di pari passo con l’utilizzo delle tecnologie nel campo della comunicazione digitale: l’utilizzo di immagini, video o animazioni consente infatti di dare nuova vita agli archivi aziendali prima confinati nel loro utilizzo cartaceo. Documenti storici, fotografie d’epoca, marchi, campagne pubblicitarie vintage, giornali aziendali e gadget, grazie soprattutto al digitale, trovano sempre più spazio nell’attività di comunicazione di piccole e grandi aziende.


La ragione di questa riscoperta è evidente. Il recupero del patrimonio storico di un’azienda, dimostra come la storia, lo storytelling di una azienda, non sia oggi solo una questione di salvaguardia della memoria, con uno sguardo esclusivamente rivolto al passato, ma riguarda anche la valorizzazione dell’identità e del brand, in prospettiva. Ecco allora che per BTL, che può vantare su un patrimonio di storie e materiale davvero notevole, il racconto, l’immagine recuperata, possono costituire, in maniera autentica, non artefatta, una importante occasione di condivisione e comunicazione.


L’iniziativa che ha consentito nel corso del 2019 la riscoperta della biografia del fondatore della Cassa Rurale di Pompiano, e con essa il recupero di una parte della storia della comunità di Pompiano attraverso il lavoro di Gianfranco Tortella, ha accelerato anche per BTL l’urgenza di compiere alcuni passi nella direzione della creazione di un archivio storico. Ecco il senso della delibera del Consiglio di Amministrazione di BTL che ha formalizzato la volontà di preservare la propria documentazione storica in vista della creazione di un archivio storico aziendale. La prima fase si è concretizzata nelle scorse settimane attraverso una prima attività di riordino fisico del materiale d’archivio BTL, individuando, all’interno della Sede di Brescia, uno spazio fisico ove ricondurre la documentazione fino ad ora raccolta in fase di trasferimento dalle ex sedi di Bedizzole e Pompiano. L’attività di recupero, soprattutto per quanto riguarda la sede di Pompiano, proseguirà nei prossimi mesi.

 

Come per tante altre banche di credito cooperativo, Banca del Territorio Lombardo è la risultante di una serie di realtà aziendali che nei decenni, a seguito di operazioni di fusione e incorporazione, hanno condotto all’attuale realtà. Dal punto di vista di chi ha a cuore il materiale di archivio, il più grosso rischio di questi passaggi di vita aziendale, fatti di spostamenti di materiale e persone, di traslochi, è la dispersione del materiale archivistico se non la sua definitiva perdita.

 

Primo passo verso la creazione di un archivio è pertanto la semplice raccolta e messa in sicurezza del materiale storico delle banche originarie da possibili smarrimenti o da involontaria dispersione. Si tratta di preservare documenti storici che raccontano diverse “storie aziendali”, ma non solo. E’ chiaro come la storia delle Casse rurali che hanno dato avvio a BTL, costituisce un patrimonio storico anche dal punto di vista delle comunità locali nelle quali queste realtà sono sorte e cresciute. Se già non oggi, sicuramente in futuro, le carte delle casse rurali di Bedizzole e Turano Valvestino, e di Pompiano, saranno una preziosa fonte da utilizzare per ricostruire le vicende economiche e sociali dei nostri paesi.


Ma c’è di più. Come detto in premessa, ogni archivio storico è uno scrigno inesauribile, basta saperlo scoprire. Un bacino a cui attingere per valorizzare la storia del brand, per consolidare valori e cultura. Senza finzioni o forzature per quanto riguarda BTL. A differenza di altre realtà, non è necessario costruire sovrastrutture per raccontare da dove veniamo: la nostra vicinanza al territorio, la nostra mission di banche di credito cooperativo al servizio delle comunità locali, poggia su una storia ultracentenaria documentata. Il messaggio che vogliamo veicolare è semplice e genuino: facciamo parte di un gruppo bancario giovane e con un forte orientamento al futuro. Ma allo stesso tempo ben radicato nel solco delle vicende e generazioni che ci hanno preceduto.


La documentazione storica in nostro possesso non potrà che facilitare la nostra voglia di raccontare e raccontarci. Raccontare, attraverso la forza dei documenti e di materiale di valenza storica, che la nostra presenza di oggi sul territorio, è la risultante della sedimentazione di storie, vicende e persone che hanno lasciato un segno nella comunità.

 

di Alberto Comini - Responsabile Relazioni Esterne e Soci - Valore Aggiunto Settembre 2020