“Non è mai troppo presto”. Al via il percorso di educazione finanziaria di BTL.

Per il terzo anno, al via il progetto di Educazione Finanziaria di BTL Banca dedicato ai centri di formazione professionale della provincia di Brescia. Cinque lezioni su temi che spaziano dalla economia circolare, pagamenti digitali e criptovalute fino alla pianificazione finanziaria. In partnership con FEDUF, la Fondazione per l'educazione finanziaria. 

incontri.jpg
Novità |  Privati |  Imprese |  Soci |  Territorio | 

“Non è mai troppo presto”, soprattutto quando si parla di educazione finanziaria. Non è mai troppo presto in particolare per iniziare a prendere confidenza con il concetto di risparmio, di gestione del denaro, dell’utilizzo intelligente e sicuro dei sistemi di pagamento digitale.

 

Forte dell’esperienza maturata nei precedenti percorsi che hanno visto la partecipazione di oltre 2.000 studenti, per il terzo anno consecutivo BTL Banca del Territorio Lombardo, in collaborazione con FEduf, la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio propone alle scuole bresciane un percorso di educazione finanziaria dedicato alle scuole della provincia di Brescia.

 

Un (piccolo) contributo nel grande mare della educazione finanziaria. Nasce da questi presupposti il progetto formativo “Non è mai troppo presto” che vedrà l’impegno condiviso di BTL Banca del Territorio Lombardo, del centro di coordinamento dei Centri di Formazione Professionale di Brescia, e della Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio che avrà il compito di portare avanti la proposta operativa.

 

L’educazione finanziaria è sempre più al centro dell’interesse delle istituzioni finanziarie e statali, e del mondo della scuola in particolare. L’importanza di individuare percorsi e strumenti di educazione finanziaria da attuare fin dall’età scolare sta via via trovando riscontri in numerosi ambiti e studi che sottolineano – se mai ce ne fosse bisogno – il profondo legame tra cultura economica dei singoli e la correttezza delle loro decisioni finanziarie. Con tutte le implicazioni di carattere sociale ed economico che questo comporta in prospettiva sulle future scelte in tema di risparmio e previdenza di giovani e famiglie.

 

Il tema dell’introduzione e della educazione ai temi del risparmio, della pianificazione finanziaria, della imprenditorialità e degli strumenti di pagamento è oggi tanto più importante per coloro che, per la scelta di intraprendere un percorso scolastico di formazione professionale, saranno chiamati in breve tempo a entrare nel mondo del lavoro e a “fare i conti”, non solo con le specificità della propria professione, ma anche con le tematiche finanziarie.

 

Per l’anno scolastico 2022/2023, il percorso di educazione finanziaria si svolgerà attraverso un programma di cinque lezioni online rispettivamente sui temi:

 

- 14 ottobre 2022 > Economia circolare, finanza sostenibile e consumi consapevoli
- 18 novembre 2022 > Economia digitale: Dalla moneta elettronica ai pagamenti digitali
- 16 dicembre 2022 > Sicurezza dei pagamenti digitali e criptovalute
- 20 gennaio 2023 > Capitale umano, imprenditorialità e cooperazione
- 24 febbraio 2023 > Pronti lavoro via: mondo del lavoro e previdenza

 

La programmazione per l’anno scolastico 2022-2023 darà ulteriore spazio al tema della sostenibilità ambientale e della economia circolare, e introdurrà ex novo una specifica lezione sulla sicurezza dei pagamenti digitali.


La programmazione del primo incontro dedicato alla sostenibilità nel mese di ottobre 2022 consentirà di includere l’iniziativa di BTL Banca all’interno del “Mese dell’Educazione Finanziaria” organizzato dal Comitato Edufin – Banca d’Italia, e nell’ambito del “Festival dello Sviluppo Sostenibile” che si terrà nelle prime due settimane di ottobre.

 

“L’impegno di BTL Banca sul tema dell’educazione finanziaria prosegue anche per l’anno scolastico 2022-2023. Da tempo siamo impegnati a creare un ponte, una relazione duratura tra il mondo della scuola e chi come noi si occupa ogni giorno di risparmio e finanza sul territorio – sottolinea il DG di BTL Matteo De Maio - Riteniamo infatti che la connessione tra cultura e buone decisioni in tema di risparmio sia frutto di una relazione causa-effetto su cui vale la pena investire sul fronte educativo. Con questo nuovo progetto di educazione finanziaria e grazie alla partnership con FEduF vogliamo dare il nostro contributo alla crescita di una cultura finanziaria sul nostro territorio con particolare riguardo al mondo della formazione professionale”.

 

“All’educazione finanziaria non basta la teoria: essa deve sfociare in buone pratiche. E queste costano fatica, specialmente quando si tratta di modificare le proprie abitudini in comportamenti virtuosi – ha commentato Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale della FEduF - poiché ognuno di noi ha oggi un livello crescente di responsabilità economica e sociale. – Strumenti divulgativi evoluti e facilmente accessibili diffusi grazie al grande impegno profuso sul territorio dalle donne e dagli uomini di BTL insieme a FEduF – possono dare un valido supporto informativo e aiutare a relazionarsi su un terreno comune di scambio che abbini il giusto linguaggio e il giusto canale di comunicazione”.

 


Per aderire o per avere informazioni sul progetto è possibile contattare l’Ufficio Relazioni Esterne e Soci di BTL Banca - relazioni.esterne@btlbanca.it (030-9469247) o quello di FEduF scuola@feduf.it.