Novità     Privati     Soci     Territorio    

Assemblea BTL Banca: i soci approvano il bilancio 2020

Oltre 1.300 i Soci votanti all’Assemblea di BTL Banca del Territorio Lombardo – convocata con le speciali modalità a distanza previste dalle misure anti-Covid - che ha approvato il bilancio 2020 dell’istituto di credito bresciano.


Brescia, 21 maggio 2021 – L’assemblea dei Soci di BTL Banca del Territorio Lombardo, riunitasi in sessione ordinaria presso l’Auditorium BTL di Pompiano ha approvato oggi il bilancio al 31 dicembre 2020 con 1.324 voti favorevoli, pari al 98 % dei Soci intervenuti (1 voto contrario, 16 astenuti).


Una partecipazione significativa quella dei Soci BTL – erano presenti per delega complessivamente 1.341 soci pari a circa il 20 % della compagine sociale - soprattutto con riguardo alla particolarità di svolgimento che prevedevano il divieto alla presenza fisica dei soci imposte dall’emergenza Coronavirus.

 

L’Assemblea dei Soci di BTL si è infatti svolta con le speciali modalità attivate per rispondere alle limitazioni imposte dalle disposizioni Covid. Al fine di ridurre al minimo i rischi connessi all'emergenza sanitaria in corso, la Banca si è infatti avvalsa della facoltà - stabilita dal Decreto 'Cura Italia' - di prevedere che l'intervento dei Soci in Assemblea potesse avvenire esclusivamente tramite il Rappresentante Designato – individuato per BTL nell’avv. Giovanni Valli - senza partecipazione fisica da parte dei Soci.

 

Uno sforzo organizzativo notevole per la banca presieduta da Ubaldo Casalini e diretta da Matteo De Maio – 71 filiali, oltre 75.000 clienti e 7.600 soci - che ha però consentito nelle scorse settimane, attraverso un apposito seggio costituito presso tutte le filiali della banca, che i Soci potessero comunque partecipare attivamente a questo passaggio della vita della cooperativa, delegando il rappresentante designato e dando allo stesso la propria indicazione di voto rispetto ai vari punti all’ordine del giorno.

 

Tra gli altri punti in votazione nell’ordine del giorno dell’Assemblea – la destinazione dell’utile 2020 (1.316 favorevoli, 0 contrari, 22 astenuti e 3 non votanti), l’approvazione delle politiche di remunerazione 2021 (1.303 favorevoli, 7 contrari, 30 astenuti e 1 non votante), e la determinazione della esposizione massima concedibile (1.308 favorevoli, 2 contrari, 29 astenuti e 2 non votanti) - i soci BTL sono stati chiamati a votare l’approvazione del bilancio al 31.12.2020 chiuso con un utile di 10,1 milioni di Euro.

 

Un bilancio positivo quello che la banca con sede a Brescia e appartenente al Gruppo Cassa Centrale Banca di Trento mette in archivio, pur nel contesto di un anno eccezionale, causa la pandemia da Covid-19 che ha duramente colpito il territorio lombardo e bresciano.

 

Proprio riguardo il sostegno all’economia nel contesto della pandemia Covid-19, i numeri di BTL parlano di n. 3.880 moratorie concesse, oltre 2.100 pratiche di finanziamento fino a 30 mila Euro garantite da MCC o ISMEA per circa 43 milioni di Euro; erogate infine linee per liquidità alle aziende con garanzia MCC per un controvalore complessivo pari a circa 100 milioni di Euro, a valere su circa 400 aziende. È proseguito inoltre nel corso del 2020 il tradizionale supporto a enti e istituzioni del territorio mediante elargizioni a titolo di liberalità, che quest’anno ha privilegiato le realtà associative più a diretto contatto con la gestione dell’emergenza COVID.

 

“Benché non presenti fisicamente vista la particolare modalità di svolgimento di questa assemblea - le parole in apertura del Presidente di BTL Ubaldo Casalini - vorrei inviare a nome del Consiglio di Amministrazione un pensiero a tutti i soci, in particolare a coloro che hanno vissuto più pesantemente gli effetti di questi difficili mesi. Per il secondo anno consecutivo, a fronte della ben nota e perdurante situazione di emergenza sanitaria, l’Assemblea dei Soci non si è potuta celebrare in presenza.
Nonostante le numerose azioni messe in campo in questi mesi per rimanere in contatto e tenervi aggiornati, è forte il rammarico di non potervi raccontare e illustrare, direttamente e in presenza, i risultati della banca e le iniziative a supporto dell’economia nel corso di questo esercizio 2020 così particolare e difficile, ripercorrendo assieme un anno di lavoro, che definire intenso e complicato è davvero riduttivo.
L’augurio è quello di tornare presto a rincontrarci per potervi illustrare direttamente tutte le nuove iniziative portate avanti dalla banca sul fronte istituzionale, commerciale e sociale, per consolidare il rapporto con la clientela, la compagine sociale e il nostro territorio”.

 

L’esercizio 2020 – ha sottolineato il Direttore Generale Matteo De Maio - ci ha visti severamente impegnati fin dal mese di marzo a garantire i servizi e l’assistenza delle nostre filiali anche nei giorni più duri della pandemia. Parallelamente nei mesi successivi, la struttura ha profuso il massimo impegno per garantire l’accesso alle misure di sostegno creditizio conseguenti dalla situazione pandemica.
Nonostante questo sforzo organizzativo, anche nel corso del 2020 la banca ha proseguito il percorso per consolidare il proprio radicamento nella comunità bresciana e lombarda, intensificando la propria rete di relazioni e collaborazioni sul territorio e ampliando l’offerta di prodotti e servizi a favore di soci e clienti. Riteniamo infatti che l’essere riconosciuti come banca di riferimento dai clienti bresciani non sia scontata. Ma derivi da uno stile che mette al centro la fiducia e le relazioni che abbiamo saputo costruire fino ad oggi e che sapremo consolidare e sviluppare nel futuro prossimo.”.