BCC Pompiano Franciacorta

Procedure Deliberative in tema di Attività di Rischio e Conflitti di Interesse nei confronti di Soggetti Collegati

La disciplina delle operazioni con parti correlate contenuta nel Titolo V, Capitolo 5 della Circolare 263 del 2006 (di seguito anche “Disposizioni”) mira a presidiare il rischio che la vicinanza di taluni soggetti ai centri decisionali di una banca possa compromettere l’imparzialità e l’oggettività delle decisioni relative alla concessione di finanziamenti e ad altre transazioni nei loro confronti, con possibili distorsioni nel processo di allocazione delle risorse, esposizione della banca a rischi non adeguatamente misurati o presidiati, potenziali danni per depositanti e azionisti.

A tal fine, le disposizioni di Vigilanza contenute nella citata circolare prevedono che ciascuna banca debba individuare in modo puntuale le Procedure Deliberative applicabili alle operazioni con Soggetti Collegati.

Se non hai Acrobat Reader puoi scaricarlo cliccando qui